Per molto tempo mi sono cimentato alla ricerca di una guida on-line semplice e veloce che spiegasse i vari passaggi neccessari al collegamento di una montatura Skywatcher al software Cartes Du Ciel.

Il mio obiettivo è quello di riuscire a remotizzare il telescopio da una postazione remota, riuscendo a gestire sia la camera di ripresa che il sistema di autoguida. Effettivamente utilizzare un software per il puntamento automatico, evitando di doversi spostare è pazzesco.

Un punto di vantaggio fondamentale è quello di riuscire a puntare oggetti in maniera rapidissima, e che magari non compaiono nell’elenco degli oggetti presenti all’interno del software della montatura.

Ma passiamo ai fatti…

N.1 – IMPOSTAZIONE DELLA MONTATURA

La prima cosa da fare è impostare correttamente DATA, ORARIO e COORDINATE del luogo di osservazione

Inserimento coordinate EQ6

Successivamente si procederà all’allineamento della montatura, ad 1,2 o 3 stelle. Io consiglio, ove possibile, il puntamento a 3 stelle in modo da avere sempre l’oggetto desiderato perfettamente al centro del sensore.

Allineamento della montatura

Una volta terminato l’allineamento si procede a puntare l’oggetto desiderato. In questo articolo partiamo come punto di partenza ipotizzando che il telescopio stia osservando la stella polare. Successivamente si procederà a premere il tasto UTILITY della tastiera, e mediante le frecce, bisogna posizionarsi alla voce PC DIRECT MODE.

A questo punto la montatura è collegata al PC e pronta a comunicare/ricevere le informazioni per il puntamento.

Il collegamento alla montatura al PC deve avvenire mediante un apposito cavo seriale. Nel mio caso ho utilizzato un cavo che da un lato ha il connettore tipo RJ11 collegato alla tastiera (presa centrale), dall’altro un connettore seriale RS485. Per connettere definitivamente il connettore seriale al PC, abbiamo bisogno di un convertitore RS485/USB.

N.2 – IMPOSTAZIONE DEL SOFTWARE

Precedentemente assicuratevi di aver installato tutti i driver ASCOM necessari. E’ fondamentale installare prima la piattaforma “ASCOM PLATFORM” nel vostro PC e successivamente il driver ASCOM EQ MOD.

Ecco il link dal quale effettuare il download:

http://eq-mod.sourceforge.net/eqaindex.html

A questo punto aprite il software Cart Du Ciel e procedete nel seguente modo:

IMPOSTAZIONE DEL TELESCOPIO

Aprite le scheda TELESCOPIO dal menu e controllate che il telescopio sia impostato sulla voce ASCOM

Successivamente impostate le coordinate del luogo di osservazione, inserendo gli stessi identici valori della tastiera della montatura.

A questo punto cliccate sulla voce Connetti telescopio. Questo passaggio è necessario per impostare correttamente i driver EQMOD e mettere in comunicazione Cart Du Ciel con la montatura.

Il passaggio di seguito elencato è fondamentale. Cliccate sul pulsante CONFIGURA. Si aprirà la finestra CONFIGURAZIONE ASCOM. Da qui dovete lasciare nella sezione OPZIONI MONTATURA il valore Auto Detect, e provare ad impostare un valore di Baud che permetta al driver di localizzare la montatura. Una volta impostato un valore di Baud premete sul binocolo, e dopo qualche secondo il driver localizzerà la posta alla quale avete connesso la montatura attraverso il convertitore SERIALE/USB.

Per poter utilizzare l’autoguida in contemporanea con Cartes Du Ciel assicuratevi che sia selezionato nel campo GUIDING il valore ASCOM PulseGuiding.

Ora potete cliccare si OK nel pulsante in fondo alla schermata del driver ASCOM.

A questo punto cliccate su Connetti, e dopo qualche secondo il quadratino rosso diventerà verde. Successivamente cliccate su “inseguimento” in modo da attivare la velocità di inseguimento siderale. Lo stesso effetto lo ottenete cliccando sul pulsante con il simbolo della stella del driver.

A questo punto il più e stato fatto. Dovete semplicemente dire al software che oggetto state puntando.

Quindi digitale nello spazio “CERCA” il nome dell’oggetto che state inseguendo in quel momento. Come anticipato in precedenza io avevo impostato nella tastiera della montatura la stella polare. Digitate quindi il nome del vostro soggetto e successivamente invio. CDC centrerà il soggetto nella schermata principale. Ora cliccate sul simbolo “SINCRONIZZA” a forma di bersaglio, in modo che software e montatura guardino la stessa cosa. Vi chiederà una conferma, cliccate SI.

A questo punto la vostra montatura è perfettamente sincronizzata con il software, e potete farla puntare un altro soggetto.

Per farlo è sufficiente digitare nel software il nome, premere invio, e poi cliccare sul simbolo “MUOVI”. Fatto questa operazione la montatura inizierà a muoversi e vedrete il cerchio del puntamento software allinearsi perfettamente con il soggetto desiderato.

A questo punto potete avviare mediante il vostro software specifico, il sistema di AUTOGUIDA.

Ricordate di disattivare l’autoguida ogni qual volta cambierete soggetto di ripresa, e procedere a  tararla nuovamente con il nuovo soggetto.

Buon Divertimento

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *