Darkframe – Lo scatto fotografico senza rumore elettronico

Oggi parliamo di darkframe e trattamento dell’immagine. Quando si osserva un’astrofotografia probabilmente stiamo osservando un insieme di più scatti. Questa tecnica si chiama INTEGRAZIONE. Durante una sessione fotografica occorre quindi eseguire più scatti dello stesso soggetto, maggiore saranno gli scatti maggiore sarà l’esplosione complessiva.

Il Dark Frame – Il rumore elettronico

Il darkframe è uno scatto eseguito con le stesse impostazioni utilizzate durante la ripresa del soggetto principale.
L’unica differenza consiste che quest’ultimo deve essere eseguito con l’obiettivo o il telescopio oscurato.
Ne risulta che l’unica cosa ripresa durante questo scatto è il rumore elettronico. Maggiore è il numero di dark frame migliore sarà il risultato finale.

dark frame nell'astrofotografia - Foto senza rumore - MArco Lunardo Astrofotografia

 

Il Flat Field – Ridurre i fenomeni da vignettatura e la polvere

Il flat field è uno scatto che riprende una superficie bianca uniformemente illuminata.
Questa ripresa permette in fase di post produzione di ridurre fortemente fenomeni di vignettatura dipendenti dall’obiettivo di ripresa, ma anche di polvere depositata sopra l’ottica di ripresa.

Flat Field - rimuovere la polvere e lìeffetto vignettatura dalle foto - Astrofotografia

Il trattamento dell’immagine

Al termine di ogni sessione fotografica la post produzione diventa la fase più creativa ma anche la più impegnativa. L’immagine da elaborare è la somma di tutti i singoli scatti effettuati, sottratti i darkframe ed i flat field.

A sinistra un confronto tra una immagine non elaborata ed una finale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *