La Via Lattea ripresa da località Millegrobbe su cavalletto - Astrofotografia Marco Lunardo
  1. La prima tipologia è quella più diffusa ed accessibile a tutti. Riprese a lunga esposizione su cavalletto permettono di ottenere buoni risultati a costi contenuti. Tuttavia il limite è rappresentato dalla focale di ripresa.
  2. Maggiore è la focale(zoom maggiore), minore sarà il tempo di esposizione disponibile per evitare stelle e soggetti mossi, in quanto la volta celeste segue la rotazione terrestre.
  3. Per questo motivo i soggetti di ripresa più comuni a questa tecnica sono paesaggi notturni e la via lattea. Chiaramente, essendo il tempo di esposizione un valore non modificabile, in quanto legato strettamente alla focale di ripresa, l’unico modo per aumentare la luminosità delle foto notturne è quello di utilizzare ottiche molto luminose, almeno f2.8.

La Via Lattea ripresa da località Millegrobbe su cavalletto - Astrofotografia Marco Lunardo

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *